Ordinari

Istituto Superiore di Sanità


NOME ISTITUTO

Istituto Superiore di Sanità

INDIRIZZO

Viale Regina Elena, 299

ANNO DI FONDAZIONE

1934

AMBITO

Sanità Pubblica

TELEFONO

06 49901

EMAIL

presidenza@iss.it

WEB

www.iss.it

SOCIAL
PRESIDENTE

Walter Ricciardi


Istituto Superiore di Sanità

L’Istituto Superiore di Sanità (ISS) è il principale istituto di ricerca italiano nel settore biomedico e della salute pubblica ed è l’organo tecnico scientifico del servizio sanitario nazionale (SSN).
L’attività di promozione e tutela della salute pubblica dell’Istituto è svolta, in particolare, nell’ambito delle patologie: neurologiche, psichiatriche, oncologiche, ematologiche, genetiche, infettive, cardiovascolari, endocrino-metaboliche, immunomediate e di quelle associate all’invecchiamento.

Sviluppa strumenti e strategie mirati ad assicurare la salubrità degli alimenti, la lotta alle zoonosi e l’adozione di appropriati stili alimentari. Valuta i rischi per la salute umana derivanti dalle esposizioni ambientali, identifica i fattori di rischio ed esegue studi di monitoraggio ambientale, biomonitoraggio e sorveglianza.

Opera quale Laboratorio ufficiale italiano per il controllo dei medicinali e svolge attività di valutazione e controllo dei prodotti medicinali da immettere sul mercato o già presenti in commercio per garantirne qualità e sicurezza. Svolge inoltre attività di ricerca e di valutazione preclinica e clinica dei farmaci e di supporto alla loro scoperta, sviluppo e sperimentazione.

Altre attività riguardano: ricerca e sviluppo di terapie contro l’HIV/AIDS e sindromi associate; ricerca e analisi dello stato di salute e dei bisogni della popolazione mondiale per combattere le disuguaglianze nell’accesso alla salute; ricerca per la validazione di pratiche di diagnosi e terapie nella medicina di genere; ricerca nell’ambito della salute mentale per individuare meccanismi
eziopatogenetici ambientali e promuovere il benessere psicofisico; ricerca, sorveglianza e prevenzione in ambito di dipendenze e doping; valutazione dei rischi legati all’uso di sostanze chimiche e cosmetici e prevenzione e sorveglianza delle esposizioni pericolose e delle intossicazioni; protezione dai rischi derivanti da esposizione a radiazioni ionizzanti e non ionizzanti e sviluppo di metodi fisico-computazionali; coordinamento della sperimentazione animale a tutela del benessere degli animali; ricerca e monitoraggio della qualità e della sicurezza delle cure erogate dai servizi sanitari; valutazione delle tecnologie sanitarie; ricerca nell’ambito della telemedicina, delle nuove tecnologie informatiche assistenziali e delle tecnologie innovative in sanità .

L’Istituto è Centro di riferimento nazionale per le malattie rare e ospita il Centro Nazionale Trapianti e il Centro Nazionale Sangue.
Intrattiene collaborazioni di ricerca e sperimentazione con altre importanti istituzioni nazionali che operano a tutela della salute pubblica, tra i quali il Ministero della Salute e il Ministero dell’Ambiente, le Regioni , le aziende sanitarie locali, le aziende ospedaliere e gli istituti scientifici di ricovero e cura.

Numerose sono anche le sue attività e collaborazioni a livello internazionale che comprendono supporto scientifico e tecnico alla Commissione Europea e agli stati membri, a organizzazioni quali OMS, EFSA, ECDC, IARC, OECD, OIE, UNEP ed altre, e a Paesi in transizione, in via di sviluppo, e in situazione di emergenza naturale o bellica.

L’Istituto progetta, sviluppa e organizza corsi di formazione in educazione sanitaria e in ambito di sanità pubblica per il personale del SSN. Organizza, inoltre, congressi, conferenze e seminari, a livello nazionale e internazionale, su importanti tematiche di salute pubblica.

Produce diverse serie di pubblicazioni scientifiche, tra cui: gli Annali, rivista trimestrale peer-reviewed e con impact factor; il Notiziario, newsletter mensile sulle attività e iniziative correnti, rapporti tecnici e monografie su temi di salute pubblica.