Fondatori

Istituto Nazionale Tumori Regina Elena


NOME ISTITUTO

Istituto Nazionale Tumori Regina Elena

INDIRIZZO

Via Elio Chianesi, 53 - 00144 Roma

ANNO DI FONDAZIONE

1933

AMBITO

Oncologico

TELEFONO

06 52662728

EMAIL

dirscire@ifo.gov.it

WEB

www.ifo.it

SOCIAL
DIRETTORE SCIENTIFICO

Prof. Gennaro Ciliberto


L’istituto Nazionale Tumori Regina Elena di Roma (IRE) opera fin dal 1933 nella aree più avanzate della ricerca clinica e della cura delle patologie neoplastiche a più elevata incidenza ed a più alto impatto sociale. Svolge attività di ricerca applicata nell’ambito di progetti nazionali ed internazionali nella diagnostica biomolecolare e strumentale, in epidemiologia e diagnostica precoce e attua protocolli standard o innovativi per il trattamento e la riabilitazione del paziente oncologico. Da sottolineare che tutte le attività sono caratterizzate da un crescente grado di integrazione tra l’area propriamente clinica e quella sperimentale.

L’organizzazione è di tipo interdipartimentale: più competenze appartenenti a diversi settori diagnostico-terapeutici per un approccio multidisciplinare a completo beneficio dei cittadini-pazienti, si ottimizzano e integrano così prevenzione, diagnosi precoce e terapia.
L’incremento della attività di ricerca traslazionale sono state potenziate grazie all’acquisizione di piattaforme tecnologiche molto sofisticate, all’utilizzo di nuovi spazi adeguatamente attrezzati e alla selezione di personale specializzato  e altamente qualificato.

L’area di ricerca sperimentale si occupa dello studio di oncogeni, dei geni soppressori dei tumori, di terapia genica, farmaci biologici (anche detti ‘intelligenti’), immunologia e dei fenomeni di resistenza alla chemioterapia. Oncogenomica, Epigenetica, Proteomica e Farmacogenetica sono gli strumenti che consentono di studiare e analizzare i profili di espressione genica per l’identificazione di specifiche alterazioni che sono rilevanti per la patogenesi, la prognosi e la terapia, nonchè per l’individuazione delle combinazioni farmacologiche e/o terapeutiche più favorevoli.

Particolare attenzione è riservata dall’IRE alla patologia mammaria – uno dei settori di intervento storici dell’IRE, nella clinica quanto nella ricerca con una Breast Unit. L’Istituto è impegnato con la stessa energia nello studio e cura dei cosiddetti i Big killer, tumori a più alta incidenza come nei tumori rari.

In chirurgia l’Istituto è stato tra i primi ad introdurre l’impiego della laparoscopia e della robotica per interventi sempre più conservativi ed è impegnato nell’ ottimizzare le tecniche robotiche in tutti i distretti. Le sale operatorie sono ad elevato contenuto tecnologico e multimediale.
Una moderna tecnica di analisi del linfonodo sentinella per i tumori al seno e l’ampio uso di tecniche laparoscopiche sono utilizzate nell’ottica di salvaguardare sempre al massimo la qualità di vita dl paziente, garantendo la migliore efficacia terapeutica.

Altre attività di ricerca clinica sono i trattamenti personalizzati dei tumori, la chemioterapia crono modulata e i nuovi farmaci “intelligenti”.
Alcuni servizi diagnostici e terapeutici come la Medicina Nucleare, la PET e la Radioterapia sono tra i più moderni e all’avanguardia nel sistema sanitario europeo.

Di recente attivazione la Banca del Tessuto Muscolo Scheletrico, unica nel centro sud, la Sarcoma Unit e presto la Banca del Tessuto Ovarico, primo centro pubblico in Italia.  Mentre tra i prossimi importanti traguardi ci sarà la Protonterapia e la Gamma Knife.

L’IRE è inoltre centro di riferimento regionale per l’endoscopia digestiva e la poliposi familiare, e l’assistenza domiciliare per i pazienti neurochirurgici, mentre è centro di riferimento nazionale per l’epilessia tumorale.

L’Istituto nel 2015 è stato riconosciuto dall’European Organization of Cancer Institutes (O.E.C.I.) quale Comprehensive Cancer Center, in tale data tra i primi 13 in Europa.

L’IRE è membro della ‘Union International Contre le Cancer’ (U.I.C.C.), dell’European Organization of Cancer Institutes (O.E.C.I.) e dell’European Organization for Research and Treatment of Cancer (E.O.R.T.C. – Early ClinicaI Trial Group).