WG Immunoterapia

Working Group

Il Working Group Immunoterapia si occupa della identificazione dei biomarcatori altamente predittivi di risposta ai nuovi approcci immunoterapici al fine di identificare in maniera precoce quei pazienti che ne possono beneficiare. In questo modo è possibile evitare di esporli a trattamenti potenzialmente associati ad effetti collaterali in assenza di beneficio clinico. L’attività del WG, coordinato da Concetta Quintarelli – responsabile del Laboratorio di Terapia Genica dei tumori dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù – si concentra sulla conversione dei pazienti non responsivi in responsivi con lo sviluppo di nuove terapie combinate.

L’immunoterapia è un approccio terapeutico innovativo per combattere la neoplasia alla stregua di un’infezione. Un risultato ottenibile attivando il sistema immunitario del paziente a riconoscere ed eliminare le cellule neoplastiche. Spesso la cellula cancerogena si cela al sistema immunitario. Per renderla riconoscibile vengono infusi nel paziente dei reagenti per attivare il sistema immunitario: anticorpi e immunoglobuline che riconoscono selettivamente la cellula malata. Questi si mettono a ponte tra la cellula neoplastica e il sistema immunitario, attivando quest’ultimo affinché riconosca ed elimini la prima.

Strategie ancora più innovative prevedono la modifica genetica in laboratorio delle cellule T linfocitarie del paziente al fine di indurre la presenza nelle stesse di recettori specifici per riuscire a riconoscere un antigene espresso sulla cellula neoplastica. I recettori – chimerici antigenici – vengono di solito inseriti tramite vettori virali nella cellula T. Una volta esposti sulla sua membrana, circolano come soldati nel paziente riuscendo a riconoscere anche i siti metastatici della neoplasia stessa.

Il futuro si concentrerà sulla creazione di terapie mirate e specifiche per ogni singolo paziente ottenibili solo tramite un lavoro di rete come in ACC, che coagula specialità e ricercatori di ambiti differenti. La caratterizzazione approfondita di ogni singolo paziente ci permetterà di impostare correttamente la terapia aumentandone il beneficio e riducendone al contempo la tossicità

  • Coordinatore Clinico: Emilio Bria - GEMELLI ROMA
  • Coordinatore Pre Clinico: Vincenzo Russo - OSR MILANO
  • Coordinatore Clinico CAR-T: Franco Locatelli - OPBG ROMA
  • Coordinatore Pre Clinico CAR-T: Chiara Bonini - OSR MILANO

Pre Clinici
Concetta Quintarelli – OPBG ROMA | Giacomo Lettini – CROB RIONERO IN VULTURE | Paola Nisticò – IRE ROMA | Stefania D’Atri – IDI ROMA | Stefania Zanussi – CRO AVIANO | Stefania Tommasi – ONCOLOGICO BARI | Dario Sangiolo – IRCC CANDIOLO | Paola Allavena – HUMANITAS | Andrea Anichini – INT MILANO | Serena Pellegatta – BESTA MILANO | Paolo Graziano – CSS S.G. ROTONDO | Tobias Haas – IRCCS GEMELLI ROMA | Vincenzo Giambra – CSS S.G. ROTONDO | Massimiliano Mazza – IRST MELDOLA | Mariaelena Capone – INT PASCALE | Marina Podestà – IRCCS GASLINI | Mirco Ponzoni – IRCCS GASLINI | Valentina Sancisi – AUSL-IRCCS | Barbara Bottazzi – HUMANITAS | Luigi Nezi – IEO MILANO | Marcella Tazzari – IRST MELDOLA | Antonio Rosato – IOV PADOVA | Vincenzo Russo – OSR MILANO | Giancarlo Pruneri – INT MILANO | Gabriella Pietra – IST GENOVA | Patrizia Morbini – SAN MATTEO

Clinici
Vanesa Gregorc – HSR MILANO | Massimo Guidoboni – IRST MELDOLA | Paolo Ascierto – PASCALE NAPOLI | Lucia Fratino – CRO AVIANO | Domenico Galetta – ONCOLOGICO BARI | Fabrizio Carnevale Schianca – IRCC CANDIOLO | Maria Vittoria Dieci – IOV PADOVA | Giuseppe Curigliano – IEO MILANO | Paolo Zucali – HUMANITAS | Massimo Di Nicola – INT MILANO | Giampaolo Tortora – IRCCS GEMELLI ROMA | Virginia Ferraresi – IRCCS IRE | Stefano Giardino – IRCCS GASLINI | Cristiana Di Rocco – IDI ROMA | Concetta Di Micco – CSS S.G. ROTONDO | Emanuela Fantinel – AUSL-IRCCS | Armando Santoro – HUMANITAS | Giovanni Bozza – IRCCS-CROB | Francesco Spagnolo – IST GENOVA | Giovanni Martinelli – IRST MELDOLA | Franco Locatelli – OPBG-ROMA | Francesco Agustoni – SAN MATTEO